Si è conclusa al Palacus di Genova Albaro la 21° edizione della Columbus Cup di Taekwondo. Gara dedicata ai più giovani dagli anni 2010 ai 2004. Duecento i bambini iscritti provenienti da tutta la Liguria, tante le medaglie assegnate sia nella prova di "combattimento senza contatto" che nella prova ai "colpitori elettronici". Grande pubblico composto prevalentemente da genitori, parenti ed amici.

Nella classifica società si conferma prima la Scuola Taekwondo Genova del Maestro Pietro Fugazza con 28 medaglie d'oro (Alessio Egelonu, Filippo Nevone, Tommaso Zaino 2, Gabriele Rota, Giovanni Fisi, Lorenzo Laurianti, Giorgia Ramponi 2, Valerio Villegaz, Davide Spiritigliozzi, Lula Gajeta, Fabrizio Stegani, Federico Serain, Sofia laganà 2, Glisha Radu, Matteo Cacia, Nicolò Venuto 2, Sara Sciarrone 2, Nicolò Tarigo, Giulia Camerini, Ilaria Fameli, Juan Carlos Cedeno, Augusto Campazzo 2), seconda  società la Lanterna del Maestro Fabrizio Terrile con 5 medaglie d'oro (Gabriele Carminati 2, Elisa Bertolotti,  Andrea Battani, Andrea Sciaccaluga), terza la Hwasong del Maestro Bruno Cavanna con 4 medaglie d'oro ( Giuseppe Robertazzi 2, Massimiliano Robertazzi, Stefano Maggiolo), quarta la nuova società Città dei Ragazzi del tecnico Luca Marcato con 4 ori(Ilaria Giorgi, Ambra Gambaro, Francesca Vallebuona, Giulia Olcese) e quinta la Dojang del Maestro Paolo Curto sempre con 4 ori (Lorenzo Moretti, Antonio Voltolina, Virginia Lampis 2) e a seguire la Olimpia Savona del Maestro Giovanni Caddeo sesta classificata.

E' convocata l'Assemblea dei Soci Ordinaria presso la palestra del Liceo M.L. King di Via Sturla, 63 a Genova, in data 18 gennaio 2015 alle ore 18.00 in prima convocazione e alle ore 19.00 in seconda convocazione.

Il Presidente Vacchino Flora Emma

Ai Campionati Assoluti di Taekwondo, Silvia Rossi conquista un meritato Bronzo alla sua prima partecipazione ai Nazionali Seniores Cinture Nere disputatisi a Pozzuoli Venerdì 19 dicembre.

La Scuola Taekwondo Genova porta a casa ancora una medaglia pesante anche se solo di bronzo in un campionato sempre più agguerrito. Il boom del taekwondo è ormai assodato e la forte partecipazione ai campionati di ogni livello è sempre altissima. Per conquistare l'oro, Silvia Rossi avrebbe dovuto vincere 5 incontri. Dopo il primo vinto con facilità 12-0 contro l'atleta campana Mara Iavarone, esce sconfitta al secondo per 4-9 con la vincitrice del titolo, l'emiliana Ginevra Graf, già campionessa europea juniores. Nei ripescaggi ha la meglio sulla veneta Isabella Chiumento aiutata anche da un infortunio subito dall'avversaria per poi raggiungere la medaglia di bronzo sconfiggendo nettamente l'atleta sarda Silvia Dessì per 15-3. Una gara che non soddisfa pienamente Silvia convinta non essere riuscita ad esprimersi al meglio e considerato il fatto di aver già battuto Ginevra Graf in passato questa medaglia di bronzo le sta un po' stretta. Per il Maestro Pietro Fugazza, suo coach, è un bronzo pesantissimo proprio per la sempre più agguerrita concorrenza. Arrivare a podio agli assoluti è sempre un successo, vincerli almeno per un anno, il traguardo della vita.

Nulla da fare per Margherita Ramella che esce sconfitta al primo incontro da un'avversaria di sempre la laziale Jessica Salsedo con il punteggio di 5-9. Una sconfitta amara contro un'avversaria certamente alla portata di Margherita, ma la convinzione mentale della ligure non è stata all'altezza della competizione e così non è riuscita ad esprimersi al meglio per raggiungere un podio che avrebbe meritato.

Anche Silvia Lagazzo esce al primo incontro contro l'atleta patenopea Annamaria Iavarone con il punteggio in parte ingiusto di 10-22. I nuovi caschetti elettronici hanno mostrato i loro limiti che purtroppo si sono accaniti proprio contro la nostra atleta, peccato, forse avrebbe perso comunque, ma con un punteggio meno pesante e più equo. Complice della sconfitta di Silvia Lagazzo è stata soprattutto l'inesperienza che dopo un buon inizio in vantaggio non le ha dato la tranquillità e concentrazione necessaria per condurre l'incontro sino alla fine senza farsi rimontare e superare.

Per tutte e tre le atlete del Maestro Fugazza questo campionato ha insegnato qualcosa e il prossimo anno saranno sicuramente più preparate e pronte per contendersi l'ambito titolo di Campionessa Italiana e l'ingresso in nazionale!

Pur non essendo le forme la specialità del taekwondo che privilegiamo dipiù, riusciamo ad ottenere anche in questo settore ottimi risultati e tante medaglie. In particolare, questa domenica 14 dicembre la nostra Scuola di Taekwondo ha ottenuto il secondo posto nel Trofeo di forme dedicato ai più piccoli con le 5 medaglie d'oro di Valentina Traverso, Francesca Leonetti, Daniele tacchella, Valentina Vaccaro e Francesco Tacchella, i 4 argenti di Gabriele Rota, Alessia Vuthi, Adam Suarez e Luca Podestà e gli 11 bronzi di Augusto Campazzo, Giovanni Fisi, Gianni Bouhamala, Giorgia Pirino, Marianna Rotella, Eleonora Traverso, Daniele Piga, Glisha Radu, Giorgia Ramponi, Fabrizio Stegani e Mirko Bartolaccini.

Nel pomeriggio si è disputato il Campionato Regionale di Forme dove la Scuola ha ottenuto il terzo posto con le 3 medaglie d'oro di Andrea Laurianti, Sonia Lo Terzo e Ivan Vallarino, i 3 argenti di Germano Pirino, Alessio Tiziano e Brigida Bernardi e gli 8 bronzi di Gianni Sarcone, Beatrice Meneghetti, Adriana Linares, Andrea Tiziano, Alessandra Ferrari, Enrico Piancenza, Antonio Raugi e Simone Ferretti.

Prossimo appuntamento e il più importante della stagione, saranno i Campionati Assoluti di Combattimento a Pozzuoli il venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 dicembre. A partecipare per la Scuola Taekwondo Genova saranno le ragazze Margherita Ramella nella -53 kg, Silvia Rossi nella -46 kg e Silvia Lagazzo nella -49 kg. Tutte e tre hanno possibilità di centrare una medaglia e forse anche un titolo italiano. la concorrenza è agguerrita, ma le ragazze sono molte bene preparate e motivate. A Pozzuli ci sarà anche una ex, Federica Perugini che vestirà i colori del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, un po' di rimpianto non averla tra di noi, ma pur sempre un grande orgoglio per tutta la nostra Scuola. In bocca al lupo a Federica e soprattutto a tutte le nostre ragazze!

Alla JUNIOR CUP di Quiliano (SV), prima la Scuola Taekwondo Genova con 24 ori ottenuti da Riccardo Persano, Margherita Ramella, Silvia Rossi, Alessio Asti, Lorenzo Rota, Greta Peyrone, Francesca Costa, Giulia Monteforte, Riccardo Piana, Jacopo Ferrando, Alessia Vuthi, Giorgia Pirino, Eleonora Traverso, Ottavio Marianini, Francesco Tacchella, Augusto Campazzo, Roberth Inga, Mirko Bartolaccini, Federico Serain, Francesca Leonetti, Giorgia Ramponi, Manuel Canu, Tommaso Zaino e Daniele Tacchella, 13 argenti ottenuti da Silvia Lagazzo, Andrea Laurianti, Andrea Fossa, Francesco Sola, Brigida Bernardi, Filippo Salterini, Andrea Tiziano, Giulio Vuthi, Luca Podestà, Fabrizio Stegani, Valentina Traverso, Leonardo Capuana e Gianalberto Ballerino, e 10 medaglie di bronzo ottenute da Simone Colletti, Ivan Rodà, Umberto Castello, Vingelle D'Agostino, Angeline Nario, Margherita Baldrighi, Erika Brugola, Samuele Ratotti, Pietro Bernardini e Lorenzo Laurianti.

Ottima prestazione da parte di tutti i ragazzi sia i veterani seniores nere che dovranno affrontare i Campionati Italiani a Pozzuoli il prossimo 19 dicembre che i giovanissimi esordienti classi 2007, 2006 e 2005 che dimostrano ancora una volta la bontà e la forza del vivaio della Scuola che sfornerà in futuro altri campioni.

Un ringraziamento allo staff tecnico societario a partire dalla nostra preparatrice atletica Irene a Jorhabib e lo "zio" Riki.

A Pavia ncora una volta sono le ragazze ad ottenere i risultati più importanti e a riconquistare il titolo di Campione d'Italia fra le società per il secondo anno consecutivo grazie alla medaglia d'oro di Eleonora Pcifico nella -53 kg, all'argento di Beatrice Meneghetti nella -49 kg e al bronzo di Giada Ratto nella - 62 kg. Meritatissima la vittoria di Eleonora che vince nettamente tre incontri e si aggiudica il titolo. la ragazza nonostante un infortunio alla caviglia nell'ultima gara di ancona due settimane prima è riuscita a dominare le avversarie con grande margine grazie alle sue abilità tecniche ed alla sua ottima preparazione atletica costruita durante tutta la passata estate.