Sabato 16 marzo si è svolto il secondo stage di acrobatica del Maestro Michele Silvestri presso la palestra del Liceo M.L. King dove 26 ragazzi hanno potuto cimentarsi in calci in rotazione da 360, 540 e 720 gradi e acrobazie di ogni tipo. I sorrisi dei ragazzi hanno confermato anche che l'allenamento è stato veramente divertente oltre che formativo.

 

Domenica 17 febbraio 2019 presso il Palacus di Genova si è svolto il Trofeo Lanterna di Taekwondo. La Scuola del Maestro Pietro Fugazza si conferma leader classificandosi al primo posto fra le società conquistando 15 medaglie d'oro con Joshua Radu, Emanuele Fugazza, Virginia Lampis, Mame Gaye, Benedetta Epifanio, Filippo Patri, Riccardo Pastore, Lorenzo Barbucci, Ludovica Serain, Giulia Pollini, Martina Fantoni, Alice Rubba, Filippo Pilati, Viola Fregara e Lucrezia Maloberti; 6 medaglie d'argento con  Pierfilippo Maggioncalda, Ginevra Venturi, Lorenzo Moretti, Valerio Villegaz e Serigne Gaye; 8 medaglie di bronzo con Lorenzo Milia, Glisha Radu, Alessio Ranieri, Tommaso Zaino, Federico Serain, Giulia Guglielmi, Ludovica Fugazza e Filippo Lampis.
Pronostico ancora una volta rispettato con tutti gli atleti a medaglia (a parte due) e il 50% di medaglie d'oro.
Prossimo appuntamento saranno gli Europei per Club a Salonicco in Grecia dal 28 febbraio al 3 marzo, con la partecipazione delle due juniores di punta della Scuola,  Eleonora Traverso e Giorgia Pirino.

 

 

Si è svolta al Palacus di Genova la 25° Columbus Cup di Taekwondo dedicata al settore giovanile con le due prove di combattimento senza contatto e colpitore elettronico. Tra le società partecipanti al primo posto si conferma anche quest'anno la Scuola Taekwondo Genova del Maestro Pietro Fugazza con 23 ori, 21 argenti e 33 bronzi; seconda la Olimpia Savona del Maestro Giovanni Caddeo con 12 ori, 8 argenti e 20 bronzi; terza la Dojang del Maestro Paolo Curto con 7 ori, 4 argenti e 8 bronzi, a seguire 4° la Polisportiva Città dei Ragazzi dei Maestri Andrea e Luca Marcato, 5° la Hung Ki Kim del Maestro Alexis Hernandez e 6° La Marassi Tkd del Maestro Riccardo Persano.

Quasi 200 piccoli atleti si sono sfidati nelle due prove sul parterre del Palacus. la prima prova, quella di combattimento senza contatto, volta a sviluppare le migliori qualità tecniche dei calci acrobatici del taekwondo; la seconda prova, quella dei colpitori elettronici, rivolta a premiare la rapidità, caratteristica fondamentale del combattente di taekwondo.

Grande successo di pubblico sugli spalti, ma soprattutto, enormi i sorrisi dei giovanissimi all'uscita dal palazzetto. Vincitori e vinti si sono divertiti "tantissimissimo"  ed è la cosa più importante, questo il commento dei genitori.

Soddisfazione anche per l'organizzazione che giunta alla sua venticinquesima edizione ritrova dal successo nuove energie per preparare il prossimo appuntamento , il Meeting, che si terrà ai primi di aprile con le prove di "taegeuk" e di "calcio in volo".

 

Con una performance di altissimo livello alla President's Cup di Sindelfingen, 15 km da Stoccarda, Magdalena Greco si è qualificata ai prossimi campionati Europei di taekwondo nelle specialità forme e freestyle. L'appuntamento ha visto la partecipazione di 867 atleti e 198 società da 31 nazioni in tutto il mondo, compresa la Korea, patria del taekwondo e dei migliori specialisti in assoluto. Un contesto di altissimo livello per una manifestazione storica e tra le più partecipate nel vecchio continente, che metteva in palio, per i primi tre classificati di ogni disciplina, anche l’ambito pass per i prossimi campionati Europei 2019.
 
La giovane classe 2005, tesserata per la Scuola Genova del maestro Fugazza, ha sfoderato una grandissima prestazione, finendo sesta nelle forme e addirittura terza nel freestyle. Nelle forme, in particolare, la Greco se l’è dovuta vedere con 50 avversarie, tra cui anche tre fortissime coreane, che hanno monopolizzato il podio. Magda ha comunque ottenuto la sesta piazza, terza migliore europea in gara, e staccato così il pass per l’Europeo.
 
Magdalena ha poi impressionato tutti con il programma freestyle, lo stesso che a fine 2018 le aveva permesso di guadagnare il bronzo ai campionati italiani. Il suo programma, fatto di evoluzioni complesse e tecniche eseguite alla perfezione, ha proiettato la Greco al terzo posto in una categoria di 11 partecipanti, dietro alle atlete russa e tedesca. Un exploit che le ha dato la possibilità di rappresentare l’Italia ai prossimi Europei anche nel freestyle, disciplina in cui Magdalena eccelle anche grazie ad allenamenti suppletivi in Italia e all’estero: "Mi alleno sei giorni su sette in palestra e in estate, quando vado a trovare mia nonna negli USA, ho la possibilità di allenarmi con la Nazionale di ginnastica artistica per migliorare il mio stile e inserire nei miei programmi evoluzioni sempre più complesse. In più, passo intere ore su YouTube a guardare video delle migliori specialiste del mondo” commenta Magdalena, che a Sindelfingen ha vinto anche nella categoria “Pomsae Family” in coppia con mamma Michelle.
 
Oltre ai trionfi della Greco, per la Scuola Genova soddisfazioni anche nel combattimento dove, con 6 medaglie, è la società si è classificata al sesto posto, prima tra le diciassette italiane partecipanti. Vincono Filippo Lampis e Filippo Pilati, che si impone con un bellissimo Ko ai danni dell’atleta francese. Argento per Lucrezia Maloberti e Virginia Lampis e bronzo per Riccardo Pastore e per la figlia d’arte Ludovica Fugazza.
 
Nelle forme, invece, detto di Greco, medaglie d’oro anche per le coppie “di famiglia” Ludovica/Pietro Fugazza, Emanuele Fugazza/Deneb Pedemonte. Argento per Lucrezia Maloberti e mamma Patrizia Romiti e per Virginia Lampis e mamma Daniela Pompeo. Nel trio sono d’argento Riccardo Pastore/Antonio Voltolina/Filippo Lampis E Ludovica Fugazza/Lucrezia Maloberti/Virginia Lampis. Medaglie di bronzo per Antonio Voltolina/Simona Barletta (family), Filippo Lampis/Daniela Pompeo (family), Ludovica/Emanuele Fugazza (coppia), Virginia/Filippo Lampis (coppia).
 
Per il taekwondo, prossimi appuntamenti con la Lanterna Cup di Genova, gara dedicata alle categorie giovanili e under 15 in programma il 10 febbraio e con i Campionati Italiani under 15 e under 17, che si svolgeranno a Riccione il 29 e 30 marzo. 
 
Riccardo Persano
 
 

SCUOLA TKD GENOVA TERZA SOCIETA' CLASSIFICATA!

Ancora una volta la scuola genovese del Maestro Pietro Fugazza si impone a livello nazionale ed internazionale fra i club più prestigiosi conquistando il terzo posto fra oltre 200 club provenienti da tutta Italia  oltre che da 10 Paesi europei e dietro di misura alla rappresentativa regionale austrica del Tirolo e alla pugliese Marzial Mesagne.
Successo ottenuto grazie alle 6 medaglie d'oro di Gian Alberto Ballerino nelle Nere Cadetti -57 kg, Alice Rubba, Ginevra Venturi, Ludovica Serain, Giacomo Augeri e Riccardo Pastore. Alle 5 medaglie d'argento di Giorgia Pirino, Lorenzo Moretti, Sofia e Lorenzo Barbucci e Lucrezia Maloberti e alle 2 medaglie di bronzo di Filippo Pilati e Simone Stasi.
Prossimo appuntamento nel fine settimana del 2 e 3 febbraio per la President Cup di Sindelfinghen in Germania dove la Scuola Tkd Genova parteciperà come detentrice della Coppa 2018 nella specialità forme dove si impose davanti alla Nazionale Danese e quella Ucraina.

 

 

Il 15 e 16 dicembre si sono svolti ad Arezzo i Campionati Italiani di Forme e Free Style. Ancora un favoloso successo per la Scuola Taekwondo Genova che non solo raccoglie risultati e medaglie nel settore combattimento, ma anche nelle forme ritorna con due medaglie prestigiose, un argento con Federico Serain nei Cadetti B maschili e un bronzo con Magdalena Greco nei Cadetti A femminili, un quinto posto 9 posto con Andrea Norbiato. La domenica ai Campionati di Free Style ancora due medaglie una di bronzo sempre per Federico Serain ed un'altra di bronzo per Magdalena Greca, oltre al quinto posto per Andrea Norbiato.

Risultati del tutto poco scontati visto il livello sempre maggiore delle due gare nazionali. Ancora una volta i ragazzi del Maestro Pietro Fugazza ottengono podi e medaglie ad un campionato italiano, segno che il lavoro serio e professionale paga sempre qualunque sia la specialità.