SCUOLA TKD GENOVA seconda classificata alla Torino Royal Cup

SCUOLA TKD GENOVA seconda classificata alla Torino Royal Cup, gara internazionale di combattimento del 4 e 5 novembre 2017.

La stagione è appena iniziata, ma la scuola del Maestro Pietro Fugazza coadiuvata dai coaches Germano Pirino e Riccardo Persano sembra raccogliere da subito tanti ottimi risultati.

9 medaglie d'oro per Lorenzo Rota, Enrico Piacenza, Erica Risso, Riccardo Pastore, Glisha Radu, Virginia e filippo Lampis, Filippo Nevone e Lucrezia Maloberti.

6 medaglie d'argento per Emma Caponi, Joshua Radu, Nicolò Rebolino, Alice rubba, Ludovica Serain e Lorenzo Laurianti.

7 i bronzi di Gianalberto Ballerino, Alessandro Rubba, Alessio Egelonu, Guido Olimpo, Giacomo Augeri, Federico Serain e Lorenzo Moretti.

Oltre 400 gli atleti partecipanti, provenienti da tutta Italia oltre che da Francia, Olanda, Belgio, Grecia, Senegal e Bosnia. Da sottolineare la brillante prova nelle cinture nere juniores di Lorenzo Rota al rientro da un periodo buio costellato da infortuni e cali di forma.

 

Quinta classificata agli Interregionali di Forme Veneto

SCUOLA TKD GENOVA quinta classificata agli Interregionali di Forme Veneto a Schio il 29 ottobre 2017.

2 medaglie d'oro per Patrizia Romiti nei Master Femminili 1° taegeuk e Camilla reposi negli Esordienti Femminili 1° taegeuk

2 medaglie d'argento per Lucrezia Maloberti negli esordienti femm 3° taegeuk e Alessandra Asquasciati nei Master femm 1° taegeuk

2 i bronzi di Alice rubba negli esordienti femm 3° taegeuk e Laura Nicolini nei Master Femminili 1° taegeuk

135 I PARTECIPANTI...

SCUOLA TKD GENOVA PRIMA CLASSIFICATA NEI MASCHILI JUNIORES E SENIORES!

Riparte alla grande la stagione con il suo primo appuntamento alla TUSCANY OPEN di Arezzo. Oltre 700 gli atleti partecipanti provenienti anche da Germania, Austria, Croazia e San Marino oltre che dal resto d'Italia.

23 le medaglie conquistate dagli atleti del maestro Pietro Fugazza e il primo posto fra le società nella classifica maschile juniores e seniores.

4 ori con Enrico Piacenza, Luca Cedeno, Daniel Bucataru, Filippo Pilati.

10 argenti con Margherita Ramella, Silvia rossi, Giulia Monteforte, Marco Frilli, Alessandro Rubba, Augusto Campazzo, Mario Ronquillo, Matteo Armijos, Emanuele Ferrari e Giorgia Pirino.

9 bronzi con Marco Caponi, Andrea Fossa, Alessio Ranieri, Manuel Canu, Federico Serain, Elisa Dagnino, Erica Brugola, Eleonora Traverso e Ginevra Venturi.

Per essere la prima gara della stagione direi che è andata molto bene, i ragazzi sono ancora un po' imballati dalla preparazione di inizio anno ed alcuni sono ancora molto indietro. Sembrerebbe che le ragazze, in genere il punto di forza della nostra scuola, questa volta abbiano un po' deluso, ma quello che conta è la prestazione in campo e se da loro non sono arrivati ori, questi sono stati sfiorati di pochissimo contro atlete che hanno partecipato a Mondiali ed europei in estate e che quindi non si sono fermate, poi gli abbandoni per infortunio per Augusto Campazzo e Andrea Fossa che si fermano all'argento e al bronzo oltre a tante battaglie perse di un solo punto con avversari altrettanto accreditati.

Prossimi appuntamenti la TORINO ROYAL CUP del prossimo 4 e 5 novembre e la JUNIOR CUP di Savona il 9 e 10 dicembre prossimi.

 

LA GENOVESE SILVIA ROSSI È CAMPIONESSA UNIVERSITARIA

Arrivano dal taekwondo due importanti medaglie per il CUS Genova nelle ultime giornate di gara ai Campionati Nazionali Universitari. A Catania, sede della 71esima edizione della manifestazione, a trionfare è ancora una volta Silvia Rossi, che bissa così il titolo dello scorso anno. Un trionfo che ha il sapore del riscatto per l’atleta classe '95, reduce da una prestazione sotto le aspettative agli Assoluti di maggio a Bari e che è arrivata in Sicilia determinata a chiudere al meglio la stagione agonistica: “Nell’ultimo mese mi sono allenata molto per presentarmi in perfetta forma a questo appuntamento. ” - dichiara Silvia - “Non potevo permettermi di sprecare un’altra occasione. Per questo ho stretto i denti e, nonostante la tensione, sono riuscita a confermare il titolo. Ora sono felice”. In particolare, molto tirata è stata la finale, combattuta da Silvia in uno stadio caldissimo, non soltanto sotto il profilo emozionale: “Ho sofferto le temperatura torride di Catania, a cui non ero abituata. In finale sentivo le forze abbandonarmi, ma ho stretto i denti e alla fine ce l’ho fatta.”
 
La vittoria di Catania permetterà a Silvia Rossi di prendere parte al ritiro della Nazionale italiana che selezionerà la squadra partecipante alle prossime Universiadi, in programma dal 19 agosto a Taipei. Un appuntamento di assoluto prestigio per la giovane atleta genovese, avvicinatasi al taekwondo soltanto sette anni fa e già capace di ottenere ben cinque medaglie nazionali.

I NOSTRI PICCOLI GLADIATORI CONQUISTANO ROMA

L’invasione di Roma ha portato i suoi frutti e sono tanti: ben 18 medaglie, questo il bottino con il quale la nostra scuola è rientrata alla base dopo la due giorni di gare al torneo nazionale  Kim & Liù.

La manifestazione, organizzata dalla Federazione Italiana Taekwondo con lo scopo di promuovere e celebrare l’arte marziale coreana nella sua espressione più ludica e gioiosa, si è trasformata negli anni nella la più grande gara europea interamente dedicata ai bambini. Giunta alla sua dodicesima edizione ha toccato la cifra record di 1.400 iscritti, di età compresa tra i sei e gli undici anni. Un risultato celebrato in grande stile con un apprezzato cambio di location: dal complesso olimpico dell’Acqua Acetosa, sede delle precedenti edizioni, la gara si è trasferita quest’anno nella suggestiva cornice dello Stadio dei Marmi, all’interno del Foro Italico, già sede di eventi quali gli Internazionali di Tennis.

In un’atmosfera di festa e sport, hanno dato spettacolo i piccoli genovesi, a partire da quelli della Scuola Genova, che hanno trascinato la spedizione con ben 18 medaglie: otto ori, quattro argenti e sei bronzi. Si fregiano del titolo di piccoli gladiatori e campioni: Glisha Radu, Mario Ronquillo, Nicolò Rebolino, Filippo Lampis, Filippo Nevone, Ludovica Fugazza, Lucrezia Maloberti e Virginia Lampis. Argento per  Emanuele Fugazza, Nicolò Venuto, Ludovica Serain e Giacomo Augeri. Bronzo, infine, per Riccardo Pastore, Iasmina Moraru, Alice Rubba, Emma Caponi, Matteo Armijos e Fabrizio Stegani.

Un risultato prestigioso, che rappresenta per tutti il primo passo verso il grande sogno olimpico. “Vincere qui è stato bellissimo, non vedo l’ora di mostrare la medagli a tutti i miei amici” – commenta Glisha, undici anni, che con la sua vittoria ha bissato il titolo conquistato lo scorso anno – “Il mio obiettivo è diventare il più forte di tutti e partecipare alle Olimpiadi come il mio idolo Carlo Molfetta”.

 

Olympic Dream Cup, Liguria quarta tra i cadetti femminili

Ben 10 medaglie per la squadra ligure in Coppa Italia
 
È un piazzamento storico quello ottenuto dalla selezione ligure di taekwondo alla quarta edizione della Olympic Dream Cup, la Coppa Italia per selezioni regionali svoltasi il 20 e 21 maggio a Busto Arsizio. La squadra guidata dai maestri Fugazza, Caddeo e Cappello, infatti, si è classificata al quarto posto nella classifica generale cadetti femminili, lasciandosi alle spalle realtà superiori per storia e numero di iscritti, dal Lazio alla Campania. Grande merito per questo storico piazzamento si deve a Eleonora Traverso, che ha dominato la propria categoria ottenendo una magnifica medaglia d’oro. Per lei anche la soddisfazione di eliminare la campionessa italiana in carica, sua giustiziera agli assoluti di Pesaro solo due mesi fa. Tanti sorrisi e foto per Eleonora nel dopo gara, la più importante quella scattata con il direttore tecnico della nazionale Nolano che la rivedrà presto al secondo turno di selezione dell'Entry Stage.
 
Con Eleonora sul podio salgono anche Giorgia Pirino ed Erica Brugola, rispettivamente argento e bronzo. Per Giorgia una medaglia che bissa quella dello stesso metallo ottenuta agli italiani, confermandola tra le migliori specialiste a livello nazionale. Sorrisi a metà invece quelli di Erica, che nei turni successivi era stata capace di eliminare anche la campionessa in carica con un secco 30-9. Chiude il medagliere cadetti il bronzo di Augusto Campazzo, che chiude così una stagione in cui ha trionfato sia in Italia che all’estero.
 
Raggiante il Presidente Regionale Laura Toma: “Abbiamo fatto la storia, arrivare quarti in classifica per una regione come l Liguria è un miracolo sportivo. Una grande impresa che fonda sul lavoro dei nostri tecnici sul territorio che ogni giorno trasmettono a questi ragazzi la loro passione". L’anno prossimo le ragazze passeranno tra gli juniores, andando a rinforzare una squadra già molto competitiva e pronta a stupire per ancora molti anni
 
Le soddisfazioni per la Liguria del taekwondo arrivano anche dagli juniores, medaglia di bronzo per altre tre liguri: Greta Peyrone, ritornata a grandi livelli dopo i tanti infortuni degli ultimi anni, Giulia Corsanego, Alessio Asti e Gaia Gavarone.