A Busto Arsizio oltre 500 atleti in gara. Il 1 dicembre tra i Cadetti spiccano l'argento di Sofia Barbucci ni femminili -41 e il bronzo di Ginevra Venturi nei -33 kg.
Risultati inaspettati per le due ragazze che fino a poche settimane fa vestivano la cintura blu. Un pizzico di amarezza per il 5° posto di Manuel Canu a un passo dal podio nella -49 kg e l'uscita al primo turno di Filippo Pilati e Lorenzo Milia entrambi nella -41 kg.
Prossimi appuntamenti i Campionati Europei Kids per Club a Sindelfingen in Germania il prossimo 7 dicembre.

SBARCA ON LINE LO STORE UFFICIALE DELLA SCUOLA TAEKWONDO GENOVA!

Il nostro official store prende vita grazie ad Akinda, la ditta produttrice del nostro album di figurine!

Sciarpe, cover, figurine e tanto altro: taekwondogenova.akinda.com/shop

Alla New Star Fight di Busto Arsizio domenica 17 novembre la scuola si conferma leader nel Nord Italia nella specialità combattimento con 15 medaglie d'oro (Filippo e Virginia Lampis, Filippo Pilati, Mattia Fortuna, Lucrezia Moloberti, Giulia Guglielmi, Martina Fantoni, Ginevra Venturi, Ahlyn Libero, Ludovica Serain, Daniele Masala, Riccardo Pastore, Elisa Pollini, Uche Egelonu e Maristella Maggioncalda), 7 medaglie d'argento (Ludovica Fugazza, Giacomo Augeri, Tommaso Zaino, Giulia Pollini, Matteo Cerrano Simone Stasi e Damiano Amendola) e 5 medaglie di bronzo (Manuel Canu, Viola Fregara, Emanuele Fugazza, Lorenzo Barbucci e Federico Serain).

Alle porte dei prossimi Campionati Italiani cinture rosse da sottolineare la prestazione con vittoria di Filippo Pilati nei cadetti maschili -41 kg e di Ginevra Venturi nei Cadetti femminili -33 Kg, e pizzico di rammarico per Manuel Canu dovutosi ritirare per malessere dopo un primo incontro dominato alla grande.

Maestro Pietro Fugazza

 

Un ritorno con il botto quello di Andrea Norbiato, genovese classe 2005, che al Belgium Open Pomase ha conquistato la medaglia di bronzo nella specialità freestyle singolo. Norbiato, che si allena presso la Scuola Genova del maestro Fugazza, è arrivato a Hasselt, in Belgio, senza troppe aspettative, dopo un lungo periodo di stop dovuto a guai fisici che lo hanno tenuto lontano dai tatami per gran parte della scorsa stagione. La sua prestazione è stata però in grado di impressionare gli ufficiali di gara, permettendogli di agguantare la medaglia di bronzo, un risultato che lo rilancia anche in chiave azzurra. Norbiato, infatti, nonostante la giovane età è già nel giro della nazionale e a fine ottobre ha brillantemente superato l’Entry Stage presieduto dal Direttore Tecnico, maestro Andrea Notaro. “Oggi ero carico come non mai e sul tatami sono riuscito ad offrire una buona performance, per cui sono soddisfatto della medaglia conquistata. Ero venuto qui soprattutto per testare il mio nuovo programma in un contesto internazionale” commenta Norbiato, che in Belgio era chiamato al ritorno dopo un lungo stop “I guai fisici mi hanno reso più forte e credo che a Hasselt si sia visto. Il mio obiettivo è crescere ancora e migliorarmi continuamente per raggiungere ancora la nazionale”

Riccardo Persano

Grandissimo risultato in Bulgaria per la Scuola Genova che, alla Sofia Cup, ottiene il terzo posto nella classifica per società grazie a un bottino di undici medaglie: due ori (Emanuele Fugazza e Virginia Lampis), cinque argenti (Tommaso Zaino, Augusto Campazzo, Ludovica Fugazza, Federico Serain e Filippo Lampis) e quattro bronzi (Lucrezia Maloberti, Giulia Guglielmi, Daniele Masala e Ludovica Serain). La Sofia Cup, giunta alla sua settimana edizione, si è svolta nella capitale bulgara sabato 2 novembre, richiamando oltre 500 atleti da tutti i paesi europei.

Per  i ragazzi del maestro Fugazza una dimostrazione di grande maturità e ottimo stato di forma, al via di una stagione che si preannuncia zeppa di impegni importanti: “Siamo molto orgogliosi per il risultato raggiuto oggi, la gara era molto competitiva e alcuni dei ragazzi impegnati a Sofia erano al loro primo impegno stagionale, dimostrando di essere già in grande forma fisica e mentale” commenta Fugazza “Da anni la nostra scuola è ai vertici in Italia e all’estero, distinguendosi a partire dal proprio settore giovanile che sforna ogni anno agonisti di alto livello. Sono sicuro che tra i ragazzi di oggi ci siano i futuri campioni di domani”

Riccardo Persano

 

 

 

Un altro ottavo dan in Liguria. Dopo Sandro Cappello, anche il maestro Pietro Fugazza ottiene l’ambito riconoscimento, permettendo a Genova di essere la seconda città in Italia per numero di maestri in possesso del grado, dopo Roma.

Un grandissimo risultato per il maestro Fugazza, ultimo step di un percorso iniziato come atleta trentacinque anni fa e che lo ha visto ottenere grandi risultati sia a livello agonistico (campione del mondo master 2013) che come tecnico.


Al Maestro Fugazza vanno i complimenti del Presidente Regionale Laura Toma, di tutto il comitato e i tesserati liguri.